Leanne Surfleet | Intervista

Leanne Surfleet

Leanne Surfleet | Intervista

Dopo una troppo lunga pausa estiva, torniamo finalmente oggi con una nuova intervista fotografica.

La protagonista di oggi si chiama Leanne ed una giovane fotografa inglese. L’autoritratto è forse la sua più grande passione a livello fotografico, ma sicuramente non l’unica.

Fotografia intima e delicata, rigorosamente in analogico.

Di seguito potete leggere quello che ci ha raccontato in questa breve intervista e una selezione dei suoi lavori, ma per trovarne molti altri potete visitare il suo sito www.leannesurfleet.com, il suo album Flickr oppure seguirla sulla sua pagina Facebook.

Intervista

Presentati:
Mi chiamo Leanne Surfleet, ho 27 anni e vivo in una piccola città nel Regno Unito. Sono una fotografa: per lo più scatto autoritratti e ritratti di amici.

Leanne Surfleet12

La fotografia nella tua vita: come e perchè?
Ho iniziato a fotografare in modo casuale quando avevo circa 18 anni, principalmente autoritratti e foto dei miei amici mentre si divertivano, poi pian piano ho iniziato a scattare fotografie di luoghi e colori. Mi hanno regalato una reflex 35mm e così ho iniziato a sperimentare con diversi processi e pellicole.

Ho studiato fotografia al college per due anni e ho trovato moltissime ispirazioni tra fotografi e artisti, così ho sviluppato il mio personale stile fotografico. Mi sono presa un paio di anni fuori ed ho iniziato ad esplorare l’autoritratto, e così ho deciso che era ora di approfondire ulteriormente la fotografia all’università e l’anno scorso mi sono laureata.

Leanne Surfleet9
Leanne Surfleet11

Descrivi il tuo parco macchine.
Tutte le mie macchine fotografiche sono analogiche: ho un sacco di 35mm, un paio di medio formato e alcune fotocamere Polaroid. Le mie fotocamere preferite/quelle che uso di più sono la mia Zenit E, la Pentacon Six e la Polaroid Spectra/SX-70.

Come descriveresti il tuo personale modo di scattare fotografie, il tuo stile?
Quando scatto autoritratti di solito non ho un’idea precisa per ciascuna foto, semplicemente imposto il timer per lo scatto e faccio quello che mi viene naturale fare in quei pochi secondi di attesa per lo scatto dell’otturatore. Quando scatto invece fotografie ad altre persone mi piace molto catturare quei momenti “di mezzo”, quando stanno fissando i propri capelli o anche quando si incantano per un minuto. E’ importante per me che le mie fotografie siano oneste.

Dicci tre cose che ti piacciono senza pensarci troppo.
Svegliarsi presto la mattina naturalmente (il che non accade quasi mai), ridere fino a piangere e tutto ciò che sa di aglio.

Leanne Surfleet2

Qual è attualmente il tuo più grande desiderio a livello professionale?
Mi piacerebbe fare della fotografia un lavoro a tempo pieno, lavorare con altre persone creative a progetti ed immergermi completamente nella fotografia.

Leanne Surfleet6
Leanne Surfleet5

Ci suggeriresti una canzone da ascoltare alla fine di questa intervista?
Certamente. C’è questo pezzo di Jon Brion che mi sta ossessionando nell’ultimo periodo, è tratto dal film “Eternal Sunshine of Spotless Mind”.

English Version

Let’s Introduce yourself: 
My name is Leanne Surfleet, I’m 27, I live in a small town in the UK. I’m a photographer; I mostly take self-portraits and portraits of friends.

Photography in your life: how and why?
I started taking photographs randomly when I was around 18, just of me and my friends having fun and then I slowly started to take photographs of places and colours. I was given a 35mm SLR and started experimenting with different processes and films. I studied photography at college for 2 years and gained a lot of inspirations within photographers and artists and was developing my own style of photography. I took a couple of years out and started exploring the self-portrait, and decided it was time to develop further at university. I graduated last year.

Describe your gears.
All of my cameras are analog, I have a lot of 35mm, a couple of medium formats and some Polaroid cameras. My favourite / most used cameras are my Zenit E, Pentacon Six and Polaroid Spectra / SX-70.

How would you describe your own way to take pictures, your style?
When I shoot self-portraits I usually don’t have a specific idea for a photograph I just click the self-timer and do what feels natural to me in those few seconds waiting for the shutter to release. When I take photographs of other people I very much love to capture the in-between moments, when they’re fixing their hair or just day dreaming for a minute. Its important to me that my photographs are honest.

Tell us three things you like without think too much of.
Waking up early naturally (which hardly ever happens), laughing until you cry & anything that tastes of garlic.

What is currently your biggest desire in a professional environment? 
I would love to be able to take photographs as a full time job, work with other creative people on projects and just immerse myself fully into photography.

As final step, would you like to suggest us a song ?
Of course. There’s this piece of music that I’ve been obsessed with lately by Jon Brion, it’s from the film Eternal Sunshine of the Spotless Mind and it’s so dreamy.

Thank you Leanne for telling us something about yourself.

LINKS:

 www.leannesurfleet.com – Flickr – Facebook

None found.
Leanne Surfleet | Intervista ultima modifica: 2014-09-01T21:09:39+00:00 da Gianna
You might also likeclose