THE IMPOSSIBLE PROJECT – Salviamo le Polaroid

©The Impossible Project

THE IMPOSSIBLE PROJECT – Salviamo le Polaroid

Da bambina ho sempre sognato di possedere una Polaroid. Quella strana macchina che premendo un pulsante ti permetteva di avere immediatamente tra le mani una fotografia. Una magia!

Purtroppo nel corso degli anni le storiche Polaroid sono andate scomparendo dai mercati, fino a divenire oggetti di antiquariato quasi. Difficile trovarne usate, ancora più difficile, se non impossibile, recuperare carta film per utilizzarle.

Poi, qualche tempo fa, curiosando in un mercatino dell’usato a Palermo me ne ritrovo una sotto il naso: Polaroid 636 close up! Prezzo 12 euro. Penso:se anche non dovessi riuscire a trovare film per utilizzarla, per questo prezzo vale la pena comprarla anche solo per aggiungerla alla mia collezione! La prendo:è mia!

Ma la voglia di provarla è tanta e così comincio la mia ricerca su internt e dopo poco mi imbatto in questo sito:”The Impossible Project”. Ma di cosa si tratta?

©The Impossible Project

The Impossible project ha iniziato con un piccolo team di 10 ex dipendenti  della Polaroid che hanno deciso insieme di voler realizzare il loro sogno impossibile: evitare di far estinguere le vecchie Polaroid attraverso il rilancio di varie marche di nuovi film istantanei. Attualmente impiega 25 persone nello stabilimento di Enschede.

Attraverso l’impiego di grandi sforzi e soprattutto con l’ausilio di una pluriennale esperienza nel settore, The Impossible Project impedisce oggi a più di 300.000.000 Polaroid perfettamente funzionanti di diventare obsolete.
Certo i costi non sono proprio ridotti, ma l’esperienza Polaroid è un qualcosa di unico che vale la pena di essere preservato proprio per la sua unicità.

©The Impossible Project

Vi consiglio di visitare il sito dove oltre ai film potrete ammirare le istantanee di diversi fotografi e magari, presi dall’entusiasmo, potreste anche decidere di entrare nel mondo Polaroid!

 

THE IMPOSSIBLE PROJECT – Salviamo le Polaroid ultima modifica: 2012-02-28T11:51:28+00:00 da Gianna
Tags:
You might also likeclose