Luca Bortolato | Intervista

labimg_640_6

Luca Bortolato | Intervista

Luca Bortolato è il nostro ospite di oggi.

Al centro del suo lavoro fotografico troviamo ritratti femminili: scatti dall’atmosfera romantica, momenti intimi e personali raccontati da Luca con estrema eleganza e delicatezza attraverso uno stile fotografico minimalistico ed essenziale, eseguito con estrema precisione e originalità.

Non è stato semplice selezionare per questo articolo solo alcune delle sue fotografie, ognuna di queste meriterebbe di essere mostrata ad un grande pubblico. Ma non disperate, potete comunque trovare i lavori di Luca visitando il suo sito www.lucabortolato.com o nel suo album Flickr.

Ma prima leggete quello che ci ha raccontato…

Presentati: 

Luca Bortolato. 33 anni. Abito a 10 minuti da Venezia ma cerco di migrare il più possibile.

Amo le immagini da quando ho memoria. La fotografia mi si è avvicinata solo di recente qualche anno fa. Pago l’affitto lavorando come grafico.

Ultimamente pedalo molto in bicicletta.

Senza-titolo-2

La fotografia nella tua vita: come e perchè? 

La mia formazione è un continuo viaggio fra i centinaia di stimoli visivi che da sempre mi incuriosiscono. Arrivo da un percorso artistico, grafica poi e in un’altra età design industriale. Le immagini formano, pezzettino per pezzettino, la mia ancora così piccola cultura visiva, mi aiutano a seguire come molliche di pane la mia personale via. Strada che non so davvero, ora, dove mi porterà.

Descrivici il tuo “parco macchine” (fotografiche s’intende!).

Quella che uso sempre? Una piccola automatica a rullino.

Le altre? Spesso solo soprammobili che riempono la libreria. Sono un nostalgico.

4

3

Cos’è che ti spinge, in un determinato momento, a prendere in mano la macchina fotografica e a scattare?

La noia di continuare a parlare solo fra me e me.

Senza pensarci troppo: dicci tre cose che ti piacciono.

L’oriente, quello ancora miteleuropeo, i libri alla sera, l’odore dell’asfalto che si bagna nelle piogge d’estate.

Come descriveresti il tuo modo di fare foto, il tuo stile?

Cito alcune parole che hanno da poco scritto su di me e sento che mi appartengono molto, ora, in questo momento:

“…Dreamy, fairytale like and gentle, Bortolato designes his images in an almost minimalistic way.

Some seem to tell of a long journey, others wrap the viewer in a moment of silence in which everything else around him fades into the background…”.

2

Cattura

Cosa ti piacerebbe sperimentare in fotografia? 

Ho il lusso di potermi permettere qualsiasi cosa. D’altronde il mio non essere fotografo mi dà la possibilità di avere come unico cliente i miei pensieri.

Qual è, ad oggi, il tuo desiderio più grande in ambito professionale? 

Riuscire a viaggiare di più. Di più di quanto io già non faccia.

6911054832_b0cfc8ba4b_c

7050198749_7539da94f8_c

Ci suggerisci una canzone da ascoltare alla fine di questa intervista?

Sempre la cito, lei, Lhasa de Sela e la sua “Rising”.

Grazie a Luca per averci raccontato qualcosa di sè…

Link:
www.lucabortolato.com – Flickr

Luca Bortolato | Intervista ultima modifica: 2013-07-04T08:47:00+00:00 da Gianna
You might also likeclose